Cremona Fedelissima - Antonio Campi - Tiratura limitata

Previous
Next

Cremona Fedelissima - Antonio Campi - Tiratura limitata

180,00 €

Autore: Antonio Campi

Casa Editrice: Cremonabooks

Testo: Italiano

RISTAMPA ANASTATICA - Tiratura limitata a 100 copie

CAMPI (Campo), Antonio - Pittore, architetto, scultore, storiografo cremonese, secondo figlio di Galeazzo, fratello di Giulio e Vincenzo, attivo - prevalentemente a Cremona e a Milano - fra il 1546 e il 1587. La storia di Cremona venne invece compiuta e pubblicata in folio nell'anno 1585 (ma vi fu forse una edizione parziale già nel 1582) con dedica a Filippo II di Spagna e con il titolo Cremona fedelissima città et nobilissima colonia de' Romani... Il libro traccia la storia della città dalle origini ai tempi dell'autore ed è arricchito da un cospicuo numero di incisioni tra cui due mappe della città: l'opera diretta del C. incisore appare limitata ad alcuni fogli (tra cui il frontespizio e l'Allegoria di Cremona) mentre i ritratti di personaggi illustri - in gran parte ideati da Antonio - furono incisi da Agostino Carracci. Nel 1583 il C. fu creato da papa Gregorio XIII cavaliere aurato dell'abito di Cristo (breve del 10 maggio trascritto in Cremona fedelissima) per l'opera prestata come architetto presso la S. Sede.

Categoria Storia e Tradizione Cremonese | Guide | Dialetto In magazzino 4 Articoli
0/5
Commenti (0)
Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

RISTAMPA ANASTATICA - Tiratura limitata a 100 copie

CAMPI (Campo), Antonio - Pittore, architetto, scultore, storiografo cremonese, secondo figlio di Galeazzo, fratello di Giulio e Vincenzo, attivo - prevalentemente a Cremona e a Milano - fra il 1546 e il 1587. La storia di Cremona venne invece compiuta e pubblicata in folio nell'anno 1585 (ma vi fu forse una edizione parziale già nel 1582) con dedica a Filippo II di Spagna e con il titolo Cremona fedelissima città et nobilissima colonia de' Romani... Il libro traccia la storia della città dalle origini ai tempi dell'autore ed è arricchito da un cospicuo numero di incisioni tra cui due mappe della città: l'opera diretta del C. incisore appare limitata ad alcuni fogli (tra cui il frontespizio e l'Allegoria di Cremona) mentre i ritratti di personaggi illustri - in gran parte ideati da Antonio - furono incisi da Agostino Carracci. Nel 1583 il C. fu creato da papa Gregorio XIII cavaliere aurato dell'abito di Cristo (breve del 10 maggio trascritto in Cremona fedelissima) per l'opera prestata come architetto presso la S. Sede.

Categoria Storia e Tradizione Cremonese | Guide | Dialetto In magazzino 4 Articoli
0/5
Commenti (0)
Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Prodotti correlati